Spedizioni gratuite da 99 euro

Spedizioni gratuite da 99 euro

Ceramiche di Caltagirone Kamà design

autentiche ceramiche di Caltagirone

La Ceramica di Caltagirone, eccellenza artigianale siciliana

La Ceramica è per la città di Caltagirone ( città nella provincia di Catania ) non solo una tradizione ma una vera e propria arte che viene tramandata da millenni.

Nasce nel neolitico come si evince dai reperti archeologici custoditi nel Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone, e prosegue fino ai nostri giorni.

La città di Caltagirone ha origini molto antiche e come in tutta la Sicilia anche a Caltagirone si sono succedute diverse dominazioni. L’impronta dei vari popoli che hanno colonizzato la Sicilia nel corso dei secoli (Fenici, Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni, Svevi, Spagnoli) si percepisce anche anche nella lavorazione della ceramica, nonostante ciò i ceramisti nella loro arte hanno sempre fatto emergere la sicilianità.

Oggi infatti le ceramiche di Caltagirone sono molto apprezzate non solo nel territorio siciliano ma in tutto il mondo.

La lavorazione artigianale della ceramica artistica: un processo lungo e articolato in più fasi:

L’argilla viene selezionata e ripulita si impasta con l’acqua, in modo da eliminare bolle d’aria e a renderla compatta, per prevenire il formarsi di crepe nel prodotto finito.

Foggiatura o modellazione : 

  • la modellazione a mano libera è la più antica, l’argilla viene modellata a mano con l’aiuto di alcuni strumenti, come le stecche o gli occhielli.
  • la modellazione a colombino o lucignolo, prevede l’uso e l’assemblaggio di cordoncini trafilati che vengono attaccati l’uno sopra l’altro partendo dalla base.
  • la modellazione al tornio,  dai tempi più antichi usata per la produzione di oggetti di forma cilindrica, circolare, Il tornio è uno strumento formato da un supporto girevole, simile ad un piatto la cui velocità viene stabilita tramite un pedale o tramite motorino. La forma viene data dalle abili mani del torniante.
  • Modellazione a stampo o tecnica a colaggio si prepara uno stampo in gesso, che replica l’oggetto che si intende riprodurre ( il negativo) poi vi si cola dentro argilla liquida, si attende che l’oggetto asciughi. Viene quindi estratto dallo stampo e rifinito a mano.

Essiccazione

Qualunque sia la tecnica che si è adottata, è necessario che i manufatti in argilla essicchino completamente all’aria. A questa fase va dedicata una particolare cura. Un’essiccazione omogenea e uniforme è garanzia di durevolezza dell’oggetto finito e soprattutto della coerenza della sua forma: un’essiccazione non uniforme può generare deformazioni o rotture.

La prima cottura ( biscotto)

Avviene in forni appositi, che possono raggiungere temperature comprese tra 800 °C e 2000 °C, in base al prodotto che si vuole ottenere.

La terracotta si ottiene con una cottura tra  960° e 1030 °C.

Il processo può durare anche molte ore. È, infatti, necessario che la temperatura segua curve di crescita e decrescita graduali e prestabilite, e che tutte le varie fasi abbiano una durata prestabilita. In seguito alla cottura il prodotto subisce una riduzione di volume.

Smaltatura

Ci sono molti modi di decorare e colorare la ceramica siciliana. I colori da ceramica sono di tre tipi:

  • Ingobbio – sono specifici smalti adatti a poter venire applicati sull’oggetto essiccato, ancora crudo e da cuocere. Questo permette di saltare un passaggio e cuocere l’oggetto una sola volta, dal momento che questi colori particolari tollerano l’alta temperatura cui si sottopone la ceramica. Gli ingobbi non sono largamente diffusi, perchè costosi e dalle tinte tenui.
  • Cristalline, sono rivestimenti di tipo vetroso, impermeabili e lucidi. Sono trasparenti o semitrasparenti.
  • Smalti, anch’essi di tipo vetroso ma coprenti. Possono avere aspetto lucido o satinato.

Dopo la smaltatura e la decorazione che si esegue con i pennelli ad opera di maestri artigiani specializzati nella decorazione (decoratori) si procede con una seconda cottura che consente di fissare lo smalto all’oggetto. Tale cottura si esegue in forno ad una temperatura compresa tra i 850 e i 970 °C, a seconda dei fondenti utilizzati nello smalto.

Terminate tutte le fasi della lavorazione le ceramiche siciliane, come le tradizionali pigne artistiche e le teste di moro, sono divenute vere e propria opere d’arte pronte per arredare i vostri ambienti ed essere ammirate.

teste in ceramica

Vuoi acquistare le Autentiche ceramiche di Caltagirone?

Sei atterrato nel sito giusto!

Dai un’occhiata alle nostre collezioni

www.kamadesign.it

Categorie prodotto

BENVENUTO

🎁

Iscriviti per ricevere il tuo 1° codice sconto e ricevere tutte le nostre migliori offerte!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

×

 

Ciao!

Come posso aiutarti?

Clicca su uno dei nostri operatori per chattare con WhatsApp

 

× Chat